L’incongruenza dell’ovvio

Un paese in cui riaprono le discoteche ma in cui restano chiuse le scuole e le università a mio modesto avviso, non è un paese normale.

l’incongruenza dell’ovvio

Un paese in cui riaprono le discoteche ma in cui restano chiuse le scuole e le università a mio modesto avviso, non è un paese normale. Anche il campionato riparte, ovvero tutti i mezzi di svago e divertimento che servono a distrarre e a non far pensare troppo l’opinione pubblica.
Poi penso: Strano che i sinistrati pseudo intellettuali della cultura che vantano “sprezzanti” il sostegno a questo governo non si ribellino a decisioni politicamente incomprensibili.

Un po’ in ritardo, amareggiato, capisco e di fatto colgo l’incongruenza dell’ovvio.

Un po’ in ritardo, amareggiato, capisco e di fatto colgo l’incongruenza dell’ovvio.
“Quando il male è irreversibile, si aspetta la solo la morte!”

Il cinque percento delle persone pensa; il dieci per cento delle persone crede di pensare; e l’altro ottantacinque percento preferirebbe morire piuttosto che pensare.

Il cinque percento delle persone pensa; il dieci per cento delle persone crede di pensare; e l’altro ottantacinque percento preferirebbe morire piuttosto che pensare.

NEGRAMARO – Senza fiato – feat. Dolores O’Riordan (video ufficiale)
“Ti ho vissuta sempre come un sogno. Lo sapevo che non avrei dovuto farlo”